Maria Ressa, il giornalismo d’inchiesta nelle Filippine

LArticolo di Maria Ressa, 8 ottobre 2016

Maria_Ressa.jpg

Maria Ressa davanti al suo computer 

 

«Il suo lavoro si pone l’obiettivo di ridefinire il giornalismo combinando un modo tradizionale di trasmissione con i nuovi media e la tecnologia mobile, per uno scopo di cambiamento sociale» è scritto così sul blog di Maria Ressa, giornalista filippina che ha lavorato per anni alla CNN e alla ABS-CBN e che ha ricevuto alcuni tra i più importanti riconoscimenti della professione: quest’anno è stata insignita dalla World Association of Newspapers and News Publishers del premio “Golden Pen of Freedom”.

Nel 2010, insieme a Beth Frondoso iniziarono a «immaginare come la televisione sarebbe cambiata nell’era della partecipazione »e piano piano coinvolsero nelle loro congetture anche Chay Hofileña, Gemma Mendoza, Marites Vitug, Cheche Lazaro, e altri strada facendo. L’obiettivo, come spiegano, era quello di sfruttare al massimo l’intermedialità della tecnologia per creare un’informazione assolutamente indipendente. Il risultato è Rappler, un esempio di giornalismo libero in un Paese che nel 2018 è ancora al 133esimo posto (su 180) nella classifica mondiale sulla libertà di stampa. Il sito, molto seguito nelle Filippine, dopo l’elezione di Duterte ha indagato su molti lati oscuri del presidente, con una serie di inchieste sulle migliaia di uccisioni extragiudiziali nella guerra sanguinosa contro la droga condotta dal governo. Sono stati vari i tentativi da parte del presidente di fermare la libertà di stampa, fino a mettere sotto indagine Rappler con l’accusa di evasione fiscale.

L’articolo di Maria Ressa, pubblicato nel 2016, partendo da un caso specifico evidenzia l’attualissima problematica del rapporto tra potere, fake news e social network.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

copyright: immagine 1, immagine 2, immagine 3

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...