Maria Grazia Cutuli, reportage in Afghanistan

LArticolo di Maria Grazia Cutuli, 19 novembre 2001

20est05f1-103

Scatto in redazione, alla scrivania Maria Grazia Cutuli

 

Maria Grazia Cutuli, reporter uccisa 17 anni fa in Afghanistan. Il 19 novembre 2001 veniva trovata morta insieme ad altri 3 giornalisti con cui si stava spostando verso Kabul: Julio Fuentes, inviato di El Mundo, Harry Burton e Azizullah Haidari, due corrispondenti dell’agenzia Reuters. Questo è l’ultimo articolo che scrisse, andato in stampa la sera prima della notizia, e che fa parte dell’archivio de Il Corriere della Sera. 

Inviata in quella che dopo il 2001 era diventata una delle zone più calde della storia, il suo collega Luca Telese racconta come si conquistò «la sua grande occasione dopo l’11 settembre. Tutti i grandi inviati del Corriere corsero in America, e lei capì che si poteva aprire uno spazio. Ebbe l’intuizione di andare in Afghanistan».

Nel reportage descrive un accampamento abbandonato dell’armata di Osama Bin Laden. Tra i resti, anche una scatola con delle fialette di gas nervino, che diceva di più sul tipo di armi in possesso del nemico numero uno degli Stati Uniti.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

copyright: immagine copertina, immagine 1, immagine 2, immagine 3

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...